Capodanno nel mondo: le 10 tradizioni più strane

0

Cenone, bicchierata e fuochi artificiali.
È il classico Capodanno italiano – e non solo – una serata di festeggiamenti ed allegria, per cominciare al meglio l’anno nuovo circondandosi di amici e parenti.

Ci sono però alcuni Paesi in cui le consuetudini di Capodanno sono davvero bizzarre per non dire totalmente assurde; fondano le proprio radici nel passato tanto che, attualmente, dubito che le loro origini siano note ai più.
eventi-speciali-fuochi-pirotecniciA meno di 24h dalla mezzanotte del 31 dicembre vi propogo dunque questo strampalato elenco: le 10 tradizioni di Capodanno più strane al mondo.

GRECIA – Rompere un melograno

In Grecia il giorno di Capodanno si festeggia San Basilio – e non San Silvestro – e, proprio come da noi, la gente è solita riunirsi per la cena. La particolarità è che, una volta superata la soglia di casa, ogni ospite deve rompere un melograno gettandolo per terra: più chicchi si spargono sul pavimento, più fortuna avranno i padroni di casa l’anno che verrà.

DANIMARCA – Rompere i piatti

Anche in Danimarca è tradizione scagliare qualcosa a terra, in questo caso i piatti!
Durante tutto l’anno le famiglie conservano e mettono da parte tutti i piatti e i piattini inutilizzati per poi romperli contro le porte di amici e parenti, in segno di buon auspicio, durante la notte del 31 dicembre.

 SVIZZERA – Gettare un gelato a terra

La Svizzera non si sottrae alla stessa “moda” ma sfiorando davvero i limiti dell’assurdità. Qui sul pavimento finisce infatti il gelato…ma poi chi pulisce?!

SPAGNA – Mangiare 12 acini d’uva

In Spagna, per fortuna, a Capodanno il cibo se lo mangiano ed è infatti usanza consumare 12 acini d’uva nei 12 secondi che precedono la mezzanotte.
La motivazione è semplice:  l’uva è simbolo di prosperità ed ogni acino corrisponde ad un mese dell’anno che sta per cominciare.

BOLIVIA – La moneta nella torta

Una dolce tradizione per questo Paese del Sud America dove, per il cenone di Capodanno, è tradizione preparare una torta nella quale inserire una moneta dorata: colui che troverà la moneta all’interno della sua fetta, avrà tanta fortuna nell’anno venturo.

ESTONIA – Mangiare 7 volte

In Estonia non si accontentano di una semplice fetta di torta ma è consuetudine mangiare per ben 7 volte durante l’ultimo giorno dell’anno, questo per assicurare l’abbondanza nel futuro.

SIBERIA – Saltare in un lago ghiacciato

In uno dei Paesi più freddi al mondo le calorie del cenone di Capodanno le si smaltisce la sera stessa: a mezzanotte, infatti, la tradizione vuole che si salti nei laghi ghiacciati in sella ad un tronco d’albero. Curioso no?!

COLOMBIA – Passeggiare con la valigia

In Colombia, le persone che desiderano un anno ricco di viaggi, allo scoccare del 1° gennaio prendono la loro valigia (vuota) e fanno una passeggiata attorno all’isolato. Dovrei provarci!

CILE – Dormire in cimitero

Pare che molte famiglie usino passare la notte in compagnia dei propri cari deceduti, dormendo per la notte di Capodanno in cimitero: da brivido!

FINLANDIA – Bruciare le lattine

Dopo aver bevuto una quantità considerevole di birra, i finlandesi bruciano in parte le lattine, facendole deformare con il calore.
La combustione viene dunque arrestata gettando i frammenti in acqua fredda e, a secondo della forgia assunta dalla lattina, viene predetto il futuro: se la forma è, per esempio, circolare significa che un matrimonio è nell’aria.

Federica, 26 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: