Cosa fare a Moorea, tra le Isole della Società in Polinesia

0

Moorea è la Polinesia che non ti aspetti, il perfetto connubio tra mare da sogno e natura selvaggia. Un’isola dove annoiarsi è impossibile, in cui abbinare a rilassanti giornate sotto l’ombrellone, adrenaliniche avventura ad alta quota ed escursioni fra paesaggi unici e indimenticabili.
Perchè le cose da fare a Moorea non mancano e lasciarsele sfuggire sarebbe davvero un peccato!

Cosa fare a Moorea, tra le Isole della Società in Polinesia

cosa fare a Moorea

Appena arrivata a Moorea, distante appena 45 minuti di traghetto dal porto di Tahiti, vengo subito stregata dalla meravigliosa spiaggia del Sofitel Ia Ora Beach Resort, un’elegante struttura dotata di tutti i comfort e affacciata su un tratto di Pacifico semplicemente mozzafiato.
Una manciata di overwater bungalow si sviluppa dalla riva verso il mare aperto, stagliandosi sul verde panorama dell’entroterra come nelle migliori cartoline e riviste di viaggio.
Una fila di alte palme e arbusti delimita il litorale corallino mentre l’acqua – che così limpida mai l’avevo vista prima – crea l’effetto di un’enorme piscina naturale, piatta e cristallina, che si estende fino al reef, lontano svariate centinaia di metri.

Ma ciò che rende Moorea l’isola perfetta per un viaggio in Polinesia Francese è il suo essere estremamente poliedrica, ricca di spunti e sfaccettature.
Non si tratta del classico posto in cui sdraiarsi e morire al sole ma, tra una seduta di tintarella e l’altra, è d’obbligo armarsi di spirito d’avventura e partire alla scoperta delle sue ricchezze e bellezze.

Tra le cose da fare a Moorea, io suggerisco:

❤ ATV Fun ToursTour in Quad alla scoperta dell’entroterra (175 euro circa, a quad)

Si parte in gruppo, a bordo di quad da 1 o 2 persone.
Scortati da una guida e dopo un po’ di pratica, ci si inizia a dirigere verso il primo punto di osservazione, quello che già mi fa innamorare di Moorea al primo sguardo.
In fila indiana, percorrendo sentieri sterrati, si arriva sino al Bounty Plateau, uno spiazzo circondato da natura verdissima e soprattutto dai picchi più alti ell’isola, che lo cingono, proteggendolo come in un abbraccio.

Dopo aver ripreso la marcia, ci si prepara a sporcarsi!
Guadando pozzanghere e stagni, destreggiandosi tra fango e infinite piantagioni di ananas, si raggiunge la valle di Opunohu da cui godere dalla prima vista spettacolare su Moorea.
Un belvedere che lascia senza fiato, in cui la vegetazione fitta ed esplosiva pare scendere lungo i pendii per tuffarsi poi direttamente nel Pacifico , nelle due baie di Moorea che da lassù sono perfettamente distinte e visibili.

Il traguardo finale è la spettacolare Montagna Magica, da scalare fino alla vetta in sella al quad, affrontando salite da brivido, per superare qualsiasi vertigine.
Con i capelli scompigliati e la terra addosso, salgo gli ultimi gradini che mi separano dalla cima: un ultimo sforzo e…WOW!
Tutto pare così piccolo se osservato da una tale altezza e persino le palafitte dei resorts sembrano solo dei minuscoli puntini in mezzo al mare.
Un panorama da immortalare in un battito di ciglio, con la consapevolezza che emozioni così difficilmente si dimenticano.

❤  Lagoon Tour by Corallina Tours Tour in barca della costa Nord di Moorea (80-100 euro circa, a persona, per il tour di gruppo)

Il tour della laguna di Moorea è una di quelle esperienze che tutti dovrebbero provare almeno una volta nella vita, per avere finalmente idea di quello che è indubbiamente il mare più bello del mondo.
Un’escursione che può essere organizzata privatamente o aggregandosi ad un gruppo di altri turisti, a seconda delle proprie esigenze e disponibilità.
Accompagnati da Manui, il capitano nonché la guida più esperta a Moorea, si sale a bordo della sua piccola barca (max 12 persone) in cui fin subito è facile sentirsi più amici che ospiti, dei privilegiati su di un motoscafo mai affollao, a differenza di ciò che accade spesso in altre situazioni.
Per metà italiano, Maui parla la nostra lingua e spiega con precisione e dettagli la storia dell’isola, delle sue baie sinuose e dei suoi picchi vertiginosi che visti da quella prospettiva sembrano ancor più grandi e imponenti.
Descrivere a parole il panorama è così difficile da essere quasi impossibile.
Con gli occhi che brillano mi godo ciò che ho intorno, in overdose da azzurro, del cielo e del mare, che cambia tonalità in un battibaleno, a seconda delle profondità.
Ma il momento più magico ed emozionante arriva alla fine!
La barca si ferma in un tratto di Oceano in cui l’acqua è piuttosto bassa, limpidissima e tranquilla, lì dove fluttuano indisturbate le grandi razze leopardo, così mansuete da farsi accarezzare e nutrire direttamente dalla mano.
Tutt’attorno nuotano anche numerosi squali pinna nera, che si avvicinano circospetti, quasi come controllassero la situazione, da ammirare con rispetto ma in totale sicurezza.

Da Luglio a Ottobre, è inoltre possibile partecipare all’osservazione delle balene e dei delfini nel loro habitat naturale per vivere un’avventura assolutamente unica e memorabile, imprescindibile tra le cose da fare a Moorea.

Federica, 24 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale.
Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Leave A Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: