Cosa vedere a Lucerna, a passeggio tra il centro e il lago

2

Cosa vedere a Lucerna, un bon bon che pare uscito da una scatola di confetti.
Attraversata dalle acque del fiume Reuss, custodisce scorci così pittoreschi da sembrare quasi dei quadretti, con facciate coloratissime, localini caratteristici e le sponde del Lago dei 4 Cantoni, circondate dal meraviglioso paesaggio delle Alpi svizzere.

Cosa vedere a Lucerna, a passeggio tra il centro e il lago

Lucerna è una di quelle città che non avevo mai considerato più di tanto. Una di quelle che, come spesso mi accade di conseguenza, è risultata essere inaspettatamente tra le più carine, accoglienti e incredibilmente fotogeniche che io abbia mai visitato.
Immersa in un impressionante panorama di montagna, è la porta d’ingresso alla Svizzera Centrale nonché l’agglomerato urbano più popoloso della regione.
Le cose da fare non mancano e l’idea di prendersi un’intera settimana in città è quello che consiglio personalmente, viste le tante attività da poter organizzare in loco, fra sport di terra e acqua ed escursioni sui vicini Monte Rigi e Pilatus.
Tuttavia, per chi ha poco tempo, anche un week-end può essere sufficiente per scoprire a piedi, a passeggio tra centro storico e lago, tutto ciò che c’è da vedere a Lucerna.

1- La Torre sull’Acqua e il Ponte della Cappella
La Torre dull’Acqua era probabilmente l’unico monumento di Lucerna che conoscevo prima di arrivare in città, il simbolo indiscusso del capoluogo svizzero, onnipresente su brouchures, cartoline e magneti da frigo.
…ma quanto è bello ammirarla dal vivo? Massiccia e ottagonale, spunta dal fiume con i suoi 34 metri di altezza; oggi attrazione più fotografata del Paese ma un tempo utilizzata come archivio, tesoreria, prigione e addirittura cella per le torture.
La Torre sorge proprio accanto al Ponte della Cappella (in tedesco Kapellbrücke), anch’esso parte dell’originaria fortificazione cittadina.
Il suo nome deriva dalla vicina cappella di San Pietro ed oltre ad essere molto particolare da fotografare, con la sua forma irregolare, merita di essere percorso con il naso all’insù, scoprendo i dipinti che conserva sul soffitto che, scena dopo scena, raccontano all’osservatore la storia della Svizzera.

2- La Chiesa Gesuita
Distante pochi passi dal Kapellbrücke, la Chiesa Gesuita di Lucerna è ciò che inserirei subito in un’ipotetica riproduzione dello skyline della città.
Le sue due cupole a cipollotto si stagliano sul cielo azzurro della Svizzera con la loro forma sinuosa e l’edificio rappresenta la prima grande costruzione sacra in stile barocco del Paese.
Vale la pena anche entrarvi, per uno sguardo alle alte volte candide decorate di rosa antico, ristrutturate nel XVIII secolo.
L’ingresso è gratuito.

3- Il monumento del Leone
Mark Twain lo ha descritto come il monumento di roccia più commovente del mondo.
Il Leone Morente di Lucerna lascia di stucco, così grande ed espressivo, ricavato da un masso di roccia naturale, in ricordo delle morti eroiche dei mercenari svizzeri alle Tuileries nel 1792.

4- Le antiche piazze: Weinmarkt, Hischenplatz, Kornmarkt
Lucerna è una città slow, da visitare a piedi intrufolandosi tra pergolati e viuzze, fra facciate affrescate e tettucci spioventi. Ogni edificio ha i suoi decori, le sue tinte, con porte e battenti perfettamente dipinti e laccati, dei colori dell’arcobaleno.
Ogni angolino ha un suo sapore e tutti si prestano ad essere immortalati, quasi sapessero di finire così dritti dritti su Instagram.
Da non perdere, durante la passeggiata, le 3 piazze principali della città vecchia, sulla riva destra del Reuss. Si incontra Piazza Weinmarkt, dove Lucerna firmò un trattato federale con i cantoni Uri, Schwyz e Unterwalden, la Hirschenplatz, il cui nome deriva da un’antica locanda medievale, e piazza Kornmarkt, con il municipio e la sede affrescata della corporazione di Pfistern.

5- Il Lago dei 4 Cantoni
Tra le cose da vedere a Lucerna non può mancare quello che io definirei l’anima della città, ciò che la rende così speciale, diversa, unica e affascinante: il Lago dei 4 Cantoni.
Passeggiare lungo le sue sponde equivale a godersi attimi di totale abbandono alla natura, con la brezza che soffia leggera e i traghetti in lontananza, al di sotto dei viali alberati e con le Alpi sullo sfondo, a completare il quadro.
Le sue rive toccano i tre originari cantoni svizzeri Uri, Svitto, e Untervaldo, così come il Canton Lucerna, da cui il nome. Molte delle più antiche comunità della Svizzera sorgono lungo la sua riva, come Küssnacht, Weggis, Vitznau, Gersau, Brunnen, Altdorf, Buochs, e Treib.
Cosa vedere a Lucerna


A Lucerna sono tanti anche i musei, per gli amanti della pittura classica, dell’arte moderna e della musica. Quelli che ho preferito sono il Museo Richard Wagner, originariamente dimora di campagna del noto compositore, la Collezione Rosengart, custode di incredibili opere di Picasso e Klee e – dulcis in fundo – il KKL, dedicato  all’arte svizzera dal Rinascimento ai giorni nostri, con mostre temporanee e stanze talmente assurde  da far perdere la cognizione del tempo e dello spazio.

Per i più golosi, suggerisco inoltre di non lasciarsi sfuggire una capatina da Max Chocolatier, una vera e propria boutique del cioccolato in centro città, dove il cacao viene lavorato a mano per dare origine a tavolette e praline assolutamente divine, dai gusti classici fino a quelli più originali e sfiziosi.

Federica, 24 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Discussion2 commenti

Leave A Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: