E quest’anno dove si va? : 5 regole per non sbagliare

1

Per alcuni è solo uno stress, per altri un gran divertimento.
Può essere un piacevole modo per staccare la spina e sognare un po’ oppure, per i travel addicted come me,  un vero e proprio tarlo, un pensiero costante e persistente: la scelta delle future vacanze!

dove andare in vacanzaE quest’anno dove si va?

Che si sfoglino i cataloghi o che si ricerchi sul web, l’offerta è davvero immensa; sempre più mete si affacciano sul mercato, sempre più strutture, attività ed attrazioni cercano di attirare l’attenzione dei possibili visitatori.
Gli orizzonti si ampliano, il turismo arriva ovunque e non smarrire la rotta in questo mare di opportunità non è affatto facile.
A volte, inoltre, può capitare di sbagliare. Di ritrovarsi sul posto e, a suon di intoppi e delusioni, domandarsi “ma chi me l’ha fatto fare?“: niente di più spiacevole!

Ecco allora che, in base alla mia esperienza, ho deciso di stilare un breve vademecum; 5 semplici regolette salva-vacanza che renderanno la scelta del prossimo viaggio decisamente più semplice…e sicura.

1) Stabilire il BUDGET e concentrari SOLO sulle mete che vi rientrano; è inutile perdere tempo ed energie su ciò che, al momento, non ci si può permettere…sarebbe anche un pochino masochistico, no?!

2) Stabilire il più precisamente possibile il PERIODO durante il quale si intende viaggiare; ogni paese ha il suo clima, ogni territorio le sue temperature e precipitazioni e, onde evitare spiacevoli vacanze al mare sotto la pioggia, è bene informarsi preventivamente così da escludere le mete dove è previsto maltempo.

3) Ragionare sul TEMPO a disposizione. Se ci si può permettere, ad esempio, una sola settimana di vacanza, non ha alcun senso partire per mete troppo lontane e difficili da raggiungere; sarebbe solo un inutile stress, un motivo di stanchezza oltre che, molto probabilmente, un limite alle possibilità di conoscere davvero il paese che si va a visitare.

4) Porsi domande riguardo alle ASPETTATIVE e al tipo di vacanze che si desidera intraprendere : “Voglio starmene spaparanzato al sole?” “Voglio scoprire una nuova cultura?” “Voglio muovermi liberamente?“. Tutte questioni importanti che di certo aiuteranno in un’ulteriore scrematura.

5) Ragionare sulle proprie ESIGENZE; ognuno è fatto a suo modo, ogni persona ha le sue necessità, fissazioni e manie. Tutte vanno rispettate ma, allo stesso tempo, a chi visita un paese è richiesta tolleranza e spirito di adattamento. E’ bene dunque capire ciò ed, eventualmente, eliminare le mete che non sembrano combaciare coi propri bisogni.

Fatto questo lo spettro d’azione si sarà sensibilmente ristretto; le destinazioni possibili saranno diminuite e, che si decida di ragionarci ulteriormente o di affidarsi alla sorte estraendo a casaccio, la scelta sarà quasi certamente azzeccata.

Dunque voi dove andrete?!

 

Federica, 26 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Discussion1 commento

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: