Escursioni da Bayahibe: il safari adventure

0

Immaginatevi di gironzolare per la Repubblica Dominicana a bordo di un pullman-fuori strada, tra sentieri sterrati, natura incontaminata e piccoli villaggi locali, tra la gente, quella vera, e la vita di tutti i giorni: questo è il safari adventure.

Si parte in gruppo, la mattina, accompagnati da una guida.
La prima tappa sono le piantagioni di canna da zucchero, coltura tipica dell’Isola.
Carretti, vacche, terreni sterminati in cui lavorano ogni giorno decine e decine di operai, sotto il caldo solo dei Caraibi.
IMG_3021E’ interessante immergersi nelle attività della gente comune, scoprire cosa fanno e come lavorano, trasformando prodotti che noi, forse, nemmeno abbiamo mai visto nella versione originale.
Un assaggio di canna da zucchero?! Perchè no! Soprattutto se accompagnata dal primo bicchierino di “Vitamina” della giornata 😉

Si prosegue poi verso la città di Higuey, passando attraverso il mercato locale. A bordo del nostro pullaman osserviamo dall’alto la quotidianità più semplice: le bancarelle che vendono abiti, la frutta in esposizione nel rimorchio di un pick up e un venditore di street food ci porge del cibo sorridendo.
“Hola” ci salutano tutti mentre i bambini si sbracciano e saltellano pur di farsi notare.

Ci fermiamo alla grande Basilica de Nuestra Señora de la Altagracia, la chiesa più importante della regione. Io, con i miei shorts, non posso entrare ma non resisto ad una sbirciatina dalla porta d’ingresso…

Ci spostiamo al rancho per il pranzo ma, prima di riempirci la pancia di squisitezze dominicane, passeggiamo lì attorno.
Pare incredibile l’esplosione naturale che ci si staglia davanti.
IMG_3115Nell’immaginario comune la Repubblica Dominicana è mare azzurro e spiagge bianche eppure qua tutto è verde, verde è rigogliosissimo.
C’è anche un torrente che scorre lì accanto e la vegetazione ci avvolge totalmente.

Scopriamo poi la coltura del cacao, il seme, il frutto e il processo che lo fa diventare la gustosa polverina che tutti conosciamo. Mani sapienti e instancabili di Donna Maria che tritano e macinano mentre noi la guardiamo incantati.

Passiamo anche per la fabbrica del tabacco, lì dove le foglie vengono trattate e arrotolate in ottimi sigari e attraverso la distilleria di Ron, il liquore per eccellenza, la Vitamina, come viene chiamata qui.
Ne acquistiamo qualche bottiglia…ci sarà utile, una volta in Italia, per riassaporare un po’ l’anima di questo splendido Paese anche a chilometri di distanza.
IMG_3186Concludiamo la giornata con una rilassante crociera sul Rio Chavon, location del film Apocalypse Now.
A bordo di grandi zattere beviamo Ron, balliamo il merengue e navighiamo piano mentre il sole cala, le ombre si fanno più lungo e il paesaggio circostante, già magnifico di per sé, si fa ancor più magico e speciale.

Con chi prenotare?! Ma ovviamente con Bayatour, la migliore agenzia di Bayahibe, pochi metri fuori dal Viva Dominicus Beach.

Federica, 26 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: