ITALIA -NY al prezzo di un panino, con Ryanair

14

E’ Michael O’Leary, boss della nota compagna low cost Ryanair, ad assicurarlo: 10 euro per raggiungere la Grande Mela e soltanto 7 per poi tornarsene a casa, sarà mai possibile?

“Troppo bello”, mi viene da pensare, ma il piano della compagnia irlandese è proprio questo, acquistare una nuova flotta di aerei per le tratte a lungo raggio e sorvolare così l’Atlantico, dando a tutti  la possibilità di esaudire il proprio American Dream.

Dopo le ultime novità dei posti assegnati a bordo, onde evitare spiacevoli spintoni per accaparrarsi la seduta migliora, e delle nuove regole sui bagagli, pare che questo sia davvero l’elemento della svolta per Ryanair che si vede costretta ad evolversi continuamente per non perdere il passo con le compagnie concorrenti, Easy jet in primis.

14 aeroporti in Europa e 10 negli Stati Uniti sembrerebbero coinvolti in questa offerta incredibile che, ad oggi, è ancora troppo fresca di stampa per non essere considerata solo come un’ottima trovata pubblicitaria.

Ancora molti aspetti dovrebbero essere chiariti quali extra da pagare, pasti a bordo, tasse aeroportuali, GARANZIE DI SICUREZZA e chi ne ha più ne metta….tutto un insieme di dettagli per cui non si può far altro che attendere, a orecchie tese, le prossime novità, magari incominciando già a sognare un ipotetico viaggio negli States.

Staremo a vedere…

                                        Immagine

Federica, 26 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Discussion14 commenti

  1. Penso che sia pura utopia, purtroppo… Magari il posto ti costa solamente quella cifra, ma poi il costo sale aggiungendo le tasse aeroportuali e carburante (che sono circa il 70/80% del biglietto), il pranzo (se uno panino se lo fanno 10€, immagino un menu basic) e le tasse sui bagagli in stiva. Certo, sicuramente si andrà a risparmiare più che con una compagnia di bandiera, però, boh… Vedremo la reale offerta quale sarà.
    Mchan
    Ps: e poi dovrebbero anche prendere degli aerei più spaziosi che circa 8/10h di volo in quei sedili appiccicati sarebbero una tortura…

    • Perfettamente d’accordo con te; temo sia solo una gran trovata pubblicitaria, molto allettante, per attrarre i riflettori sulla compagnia. La vedo un po’ come uno dei soliti specchietti per le allodole, come se ne vedono tanti sulle vetrine delle agenzie di viaggio: “1 settimana alle Maldive A PARTIRE DA 850 euro ” il che prevede come minimo 400 euro in più tra tasse, oneri, visti ecc.
      Meglio non illudersi 😉

  2. Eh! Magari non fosse sempre la solita fregatura! *___*
    Prima o poi questo sogno si avvererà u.u

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: