Ma dove vai…se il camper non ce l’hai

4

Mi ricordo che da piccola avevo la fissazione per i camper.
Penso mi affascinasse l’idea di potersi muovere con la casa al seguito o, sotto un altro punto di vista, di spostare la propria abitazione a piacimento: oggi Roma, domani Napoli, poi chissà…
vacanze camper

La famiglia di una mia cara amica ne possedeva uno e ho ancora memoria dei racconti delle sue lunghe vacanze itineranti in Irlanda, in Spagna e tra i villaggi della Germania, mete che al tempo non ero assolutamente in grado di collocare geograficamente ma viaggi che già mi facevano sognare.
Morale della favola?! Non sono mai salita su un camper!

Di recente ho però seguito le avventure di un gruppo di reporter a spasso per la Thailandia: la Terra del Sorriso e…un camper, ça va sans dire…e così mi sono informata un po’.
Acquistare e mantenere un mezzo del genere è costoso, su questo non ci piove ma, così come ormai per qualsiasi altra cosa al nostro mondo, perchè svenarsi a comprarlo quando lo si può tranquillamente noleggiare?!
Una soluzione è per esempio Campanda, un sito che in pochi click permette di trovare camper e roulotte sicuri e certificati in Italia e in altri 30 Paesi nel mondo.campanda noleggio camperLa questione è semplice: basta inserire la propria località di partenza e la data, valutare il budget, le esigenze in termini di capienza e, confrontando le offerte dei propri partner, Campanda trova in un batter d’occhio la soluzione migliore.
L’azienda offre inoltre ai propri clienti un servizio di assistenza multilingue per rispondere ad ogni dubbio e perlplessità per telefono o via e-mail
campandaUn esempio? Una settimana a zonzo per la Sicilia, partendo da Catania, a 803 euro per un camper a 7 posti, l’ideale per un gruppo di amici che cercano l’indipendenza e la spontaneità di una viaggio fai-da-te ma perfetto anche per chi si muove coi bambini. Ho visto famiglie spostarsi da un hotel all’altro scarrozzando passeggini, seggioloni, valigie di giocattoli, ricambi, pannolini…decidendo invece di noleggiare un camper tutto si semplifica e, una volta caricato l’armamentario, la scocciatura di spostarlo si ripresenta soltanto a vacanza conclusa.
L’ebrezza di un’esperienza on the road, macinando chilometri, senza schemi o i ritmi serrati dei tour preconfezionati.
Quel senso di libertà tipico del viaggio ma con tutti i comfort e l’intimità di casa propria attorno.

E per chi non ha le idee chiare o preferisce affidarsi alla sorte per scegliere la destinazione da visitare, Campanda mette in evidenza una sezione di offerte Last Minute scontatissime a date fisse, da prenotare immediatamente e rapidamente, così da non perdere l’occasione.

 

Federica, 26 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Discussion4 commenti

  1. Da piccola ho gironzolato per l’Italia con il camper ed è stata una bella esperienza. Ovviamente il mezzo non era di mia proprietà e tra noleggio e amici che lo avevano ho comunque avuto la possibilità di provare questo tipo di vacanza! Il sito che hai suggerito mi ha incuriosita, quasi quasi lo provo 🙂

    • Ciao Elisa
      Ma che bello! Beh se decidi di partirtene on the road poi voglio come minimo rimanere informata sulle tue avventure
      Fammi sapere e torna a trovarmi

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: