Soggiorno a Krabi: dove dormire, dove mangiare e cosa fare

0

Forse meno nota e frequentata di altre località balneari thailandesi, Krabi si trova a circa 3 ore dall’aeroporto internazionale di Phuket e a 40 minuti dall’aeroporto della città stessa.
Un soggiorno a Krabi è perfetto per rilassarsi, per vivere una Thailandia meno affollata e approfittare della vicinanza alle più popolari mete di escursione, come Phi Phi Island.

Dove dormire durante un soggiorno a Krabi

Ci sono varie opzioni, per soddisfare un po’ tutti i gusti e le esigenze.
Si può optare per una vacanza in Resort – c’è n’è molti che ne riempiono il litorale – oppure per una sistemazione più semplice, in una delle tante stanze in affitto nelle vicinanze della spiaggia.
Ovviamente le strutture in prima linea sul mare godono di servizi di alto livello, camere molto accoglienti e viste mozzafiato dall’alto di terrazze e hall sfavillanti ma per chi ha un budget più ristretto vanno benissimo anche soluzioni più umili ed economiche poiché – vedrete – la Thailandia è bello viverla al di fuori dei confini degli hotel, oltre le comodità e i menù di buffet e ristoranti costosi.

Testato personalmente:

♥ KRABI BEYOND RESORT: è composto da villette a due piani immerse nella giungla. Le stanze sono arredate con uno stile semplice ed essenziale ma allo stesso tempo elegante e sono tutte dotate di balconcino o patio esterno. L’hotel offre la prima colazione a buffet e una bella piscina a sfioro circondata da ombrelloni e sdraio. Il punto forte è la hall sopraelevata, con uno splendido affaccio panoramico sulla spiaggia e il mare delle Andamane.

Dove mangiare durante un soggiorno a Krabi:

Appena il sole cala, la spiaggia adiacente ai resort comincia ad accendersi di tante lucine colorate: sono i ristorantini in riva al mare, lí dove – per pochissimi bath – si cena all’aperto, a pochi passi dall’acqua, mangiando del tradizionale cibo thai.
Sono tutti molto economici, allegri, caratteristici e spesso il pasto è accompagnato da un sottofondo di karaoke (ai thailandesi piace tanto!).
Ho adorato questi posticini cosí tipici, in cui sono tornata ogni sera anche solo per il piacere di rincontrare cuochi e camerieri in un’atmosfera festosa e familiare.
Diversa la situazione in centro ad Aonang, dove non mancano ristoranti di ogni tipo: dalla cucina locale a quella italiana, passando per i fast food e le pizzerie.
I costi variano ovviamente a seconda delle della tipologia di locale scelto.

Testati personalmente:

♥ FRANKIE’S BAR: un mito a Krabi! Il posto si trova proprio sulla spiaggia, proseguendo verso destra dal Krabi Beyond Resort, in mezzo ad altri baretti dello stesso tipo. Arredamento spartano, piedi scalzi sulla sabbia e un menù che spazia dai noodles agli hamburger, dalla coca cola ai cocktail internazionali, il tutto condito dall’energia travolgente di Frankie. Non ve ne potrete andare senza prima di esservi scattati un selfie con lui!
Piatto unico + birra grande: 7 euro

♥ LEA LEY GRILL: tutt’altro stile e tutt’altro livello per questo ristorante di classe ad Aonang, in posizione sopraelevata con vista sulla città. Un ambiente in cui il gusto thai si mischia alla modernità e in cui tutto è curato nei dettagli.
Personale di sala gentilissimo e disponibilissimo – anche se l’inglese rimane un po’ un problema 😉 –  piatti ricercati, squisiti e serviti alla perfezione.
Prezzi in linea con gli standard italiani (perciò decisamente più alti rispetto a quelli thailandesi).

Cosa fare durante un soggiorno a Krabi

Un soggiorno a Krabi è sinonimo di riposo, natura e tintarella.
Vivere le proprie giornate seguendo i ritmi del sole, godendosi il cinguettio degli uccellini la mattina e il canto delle cicale la sera.
Per evitare di fare le radici sullo sdraio dell’hotel, vi consiglio però di partecipare a qualche escursione nelle vicinanze, alla scoperta delle bellezze della costa thai.
È possibile organizzare il trasferimento verso gli isolotti più vicini contrattando il trasporto in barca con i pescatori locali o prenotare delle gite complete attraverso le agenzie turistiche del posto come Fantasia, del grande Pluto, un italiano che risiede da più di 20 anni in Thailandia.

I miei consigli:

 HONG ISLAND: la si vede bene già dalla costa di fronte al Krabi Beyond Resort e ci si arriva in circa mezz’ora di attraversata, dopo aver contrattato il passaggio con uno dei tanti barcaioli locali che passeggiano per tutto il giorno sulla riva.
Il prezzo per andata e ritorno è di circa 1000 bath per 2 persone e comprende anche una sosta nella magica laguna smeraldina alle spalle dell’isola, tra speroni rocciosi altissimi ricoperti di vegetazione tropicale.

♥ PHI PHI ISLANDS: Un tour che impegna un’intera giornata, dalle 8 della mattina alle 16.30 del pomeriggio. Una gita che è un simbolo delle vacanze in Thailandia, in barca nell’arcipelago delle Phi Phi Islands che, a differenza di ciò che si crede, sono ben sei.
L’escursione prevede un itinerario che comincia con Bamboo Island e la sua spiaggia paradisiaca per concludersi poi sulla celebre Maya Bay, passando per la baia delle scimmie, Koh Phi Phi e un tuffo tra i pesciolini delle Andamane.
L’emozione di navigare in mare aperto, con il vento in faccia, circondati dall’esplosiva natura thailandese: paesaggi unici che rimangono nel cuore!

Federica, 26 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: