Un giorno a Lugano: cosa vedere e cosa fare

0

Un po’ Svizzera e un po’ Italia: Lugano è la città più grande del Canton Ticino, un gioiellino sulle rive del lago, da visitare in un pomeriggio o dove trascorrere un week-end in assoluta tranquillità.
Vicinissima al confine, si raggiunge con estrema facilità, specialmente per chi abita in Lombardia o nelle regioni limitrofe.

Una giorno a Lugano: cosa vedere nella città più grande del Canton Ticino

Mettere piede a Lugano è un po’ come starsene ancora in Italia, per lo meno in parte: si tratta infatti della più grande città di lingua italiani al di fuori del Bel Paese.
Comunicare e orientarsi tra vie e cartelli è dunque facilissimo, nonostante ci si trovi in un’altra nazione.
Ciò che mi colpisce subito è però il suo aspetto particolarmente “svizzero”, dove tutto è pulito e in ordine. L’atmosfera è estremamente serena, rilassata, senza folle o confusione, persino tra le vie più importanti del centro.

Come in tutte le città della Svizzera, non mi stupisco più di fronte ai prezzi assolutamente folli di ristoranti e bar, dove persino una pallina di gelato in un truck fronte lago costa la bellezza di 3,50 euro.
Non è quindi una meta adatta a un ipotetico itinerario low cost, ma è sicuramente un’ottima idea per una giornata diversa o un week-end a spasso per il Canton Ticino, dove i costi sono senz’altro più elevati che altrove ma in cui panorami, cibo e divertimenti non vi deluderanno affatto.

La città si sviluppa sulle sponde del Lago di Lugano, un’incantevole distesa d’acqua che ne caratterizza il paesaggio.
Non c’è niente di meglio dunque che perdersi a passeggiare lungo le rive, scrutando l’orizzonte e fermandosi a scattare qualche foto qua e là.
Sul tragitto si incontrano piccoli lidi con spiagge artificiali, centri per il noleggio di barche e pedalò,  nonché graziosi ristorantini tipici in cui poter pranzare.
Per chi è in cerca di viste mozzafiato, da non perdere è la salita sino alla cima del Monte San Salvatore con la funicolare (chiude alle 18:00), un mezzo comodo e veloce con cui scoprire Lugano da una prospettiva diversa.

Gli appassionati di shopping non possono poi trascurare la centrale Via Nassa dove, tra eleganti porticati e stradine, si snodano le scintillanti vetrine delle grandi marche, da Chanel a Louis Vuitton fino al famosissimo brand di orologi Rolex che, qui in Svizzera, gioca in casa.
Il centro storico di Lugano è così intimo e raccolto che si visita tranquillamente a piedi in una giornata. Vi consiglio di camminare piano, a volte con il naso all’insù, godendo di ogni scorcio e dettaglio, in una passeggiata fino a Piazza della Riforma, sulla quale si affacciando numerosi ristoranti e bar, perfetti per l’aperitivo.
Da vedere anche la Cattedrale di San Lorenzo e il graziosissimo Parco Civico, in cui tra aiuole fiorite e siepi curatissime, si incontra quel celebre portone vista Lago, diventato un po’ il simbolo di Lugano.

Informazioni utili per visitare Lugano

  • Lugano è facilmente raggiungibile in treno da molte città del Nord. Il tragitto da Milano dura circa un’ora e le ferrovie svizzere sono sempre molto puntuali.
    L’alternativa è quella di arrivarci in auto ma i parcheggi in loco sono piuttosto costosi nonchè la vigilanza molto fiscale.
  • A Lugano la lingua ufficiale è l’italiano. Tutti i cartelli, i menù e le insegne delle attività commerciali sono nella nostra lingua senza perciò alcun problema dal punto di vista della comunicazione.
  • La moneta ufficiale è il franco svizzero (CHF) ma non è assolutamente necessario cambiare i soldi in quanto l’euro viene accettato ovunque.

Federica, 24 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale.
Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Leave A Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: