Week-end in Alto Adige: al My Arbor, l’hotel fra gli alberi in Sud Tirolo

0

C’è un posto, in Sud Tirolo, dove poter dormire praticamente sugli alberi.
Un luogo completamente immerso fra i magici paesaggi della Plose, come un nido tra gli abeti, in cui rifugiarsi e staccare la spina per qualche giorno di benessere: è il My Arbor, il posto giusto per un rilassante week-end in Alto Adige.

Week-end in Alto Adige: al My Arbor, l’hotel fra gli alberi in Sud Tirolo

Week-end in Alto adigeScegliere di trascorrere un week-end in Alto Adige è un’ottima idea in qualsiasi periodo dell’anno: d’inverno, quando la neve tinge di bianco le cime e il paesaggio ma anche d’estate, per trovare refrigerio dalla calura delle città e per ritagliarsi uno spazio di pace e riposo, lontano dal tran-tran della routine quotidiana.

Ed è fra la natura verdissima della Plose, poco lontano da Bressanone, che sorge il My Arbor, un hotel sugli alberi, una vera e propria oasi di tranquillità dove riscoprire il piacere del silenzio, fra le montagne del Sud Tirolo.
Si tratta di una struttura di lusso, costruita su palafitte alte 25 metri, di cui ricordo ancora i profumi e i sapori, quelli del rinomato ristorante gourmet in cui lasciarsi deliziare il palato dai gusti freschi e genuini dei prodotti del territoro. Un luogo indeale anche per chi ama le vacanze attive, alla scoperta dei boschi e della Plose, così come le coccole e il relax, approfittando dei servizi e della piscina riscaldata della sua elegantissima Spa panoramica.

Week-end in Alto Adige: come arrivare al My Arbor

Il My Arbor si trova a San Leonardo, a 350 metri dalla funivia di Sant’Andrea che collega alla stazione sciistica della Plose. Il modo più comodo per arrivarci è in auto, transitando per Bressanone – dove magari sostare per una visita al suo pittoresco centro storico – che dista più o meno 10km, per poi proseguire in altitudine, passando per San’Andrea fino a raggiungere l’hotel, nel bel mezzo della natura.

Le camere

Il My Arbor dispone di 104 camere di design, tutte catalogate come Suite e suddivise su quattro piani, a 30 metri d’altezza, con vista sulla Valle Isarco.
Un week-end in Alto Adige da trascorrere fra le chiome degli alberi, per avere la sensazione di dormire tra i rami, in un paradiso naturale dove la prima regola è quella di non avere orari.
Week end in Alto Adige al My ArborRicordo ancora la sensazione al mio ingresso in stanza, lì dove tutto profumava di legno di larice e abete rosso e dove, dalla ampie vetrate vista cielo, la luce irrompeva prepotente ad illuminare il letto, con i suoi piumini soffici e candidi, in cui sprofondare abbandonandosi al relax.

Tessuti naturali e materiali grezzi, in camera così come in bagno, dove persino il kit di cortesia – con bagnoschiuma, shampoo, sapone e crema corpo – è rigorosamente made in Alto Adige, al sentore di muschio e erbe aromatiche.

Il cibo

La gastronomia, si sa, é parte integrante di un viaggio, specie se si parla di un week-end in Alto Adige.
La cucina è scoperta, esperienza e stimolazione sensoriale: un modo per esplorare un territorio con il palato, assaporandolo e gustandolo.
Per questo motivo, al My Arbor il cibo è una cosa seria, un momento di gioia e condivisione da vivere a tavola, fra piatti altoatesini, italiani e internazionali. Qui, persino il pane è un eccellenza, grazie alla collaborazione con un rinomato panificio nei dintorni di Bressanone che prepara vari tipi di pagnotte esclusivamente prodotte con ingredienti da coltivazione biologica.

La spa

Una sauna calda, l’umidità del bagno turco e poi un bel tuffo nell’acqua tiepida della piscina: al My Arbor tutto questo è possibile, presso la Spa Arboris,  un paradiso vista abeti, valle e montagne, su una superficie di 2500 metri quadrati.
Week end in Alto AdigeQui è  possibile sottoporsi a numerosi trattamenti, anch’essi incentrati sul tema dell’albero: c’è quello detox, che sfrutta le proprietà purificanti del larice, quello rilassante, per gli effetti del cirmolo, rinforzante per il sistema immunitario, grazie al pino mugo e infine quello con l’abete rosso – simbolo di solidità – che aiuta a ritrovare la pace interiore.
Un’esperienza all’insegna del benessere e delle coccole, quelle che distendono i muscoli e ammorbidiscono i nervi, che svuotano la mente e alleggeriscono l’anima.

Federica, 26 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: