Cosa vedere in Friuli: il museo della vita contadina Cjase Cocel

0

Tra le cose da vedere in Friuli, se ci si trova di passaggio nella zona collinare, c’è senz’altro il museo della vita conadina Cjase Cocel. Un luogo affascinante, dal sapore antico, dove è possibile scoprire le abitudini e la quotidianità dei contadini friuliani fra le fine dell’800 e la metà del ‘900.

Cosa vedere in Friuli: il museo della vita contadina Cjase Cocel

Entrare al Museo Cjase Cocel di Fagagna, in provincia di Udine, è un po’ come compiere un tuffo nel passato.
Si tratta di un’antica abitazione rurale, risalente in alcune sue parti al 1600, in cui location, ambienti e attività sono strutturate e organizzate per offrire al visitatore uno spaccato di quella che era la vita quotidiana ed il lavoro contadino dei friulani a cavallo tra il XIX e il XX secolo.

Cosa vedere in Friuli: Cjase CocelL’impresione, sin dall’ingresso, è quella di trovarsi in una dimora abitata, dove il tempo pare essersi fermato.
Fra le grosse mura in pietra della casa, sono infatti state maestralmente ricostruite le varie stanze, quali cucina, camere, granaio nonché le aree dedicate al lavoro. Vi si possono scoprire e ammirare gli antichi attrezzi nonché vedere le persone all’opera che, così come un tempo, si trovano impegnate nei loro mestieri: c’è il cestaio, il fabbro, il mugnaio, l’arrotino, la merlettaia…

Molto interessante anche la sezione sull’abbigliamento con il telaio, gli abiti e gli indumenti storici nonchè quella dedicata agli attrezzi del lavoro femminile, per conoscere l’antica tradizione del merletto a tombolo fagagnese, un fiore all’occhiello del territorio, i cui prodotti vennero esportati in Europa e in USA, grazie al’impegno dell’americana Cora Slocomb, statunitense di nascita ma friulana d’adozione.
Completano l’esposizione, la tettoia per la trebbia, con i grossi macchinari agricoli, il mulino, la fucina, l’osteria, la latteria perfettamente funzionante (dove viene effettuata la lavorazione del formaggio), l’aula scolastica, la bottega del carradore e il museo dell’ape.
Nel cortile della villa, è inoltre possibile osservare da vicino gli animali della fattoria, quali capre, pecore e conigli, oltre che l’orto, coltivato seguendo le stagioni.

Un luogo affascinante e denso di storia.
Un’occasione unica, per grandi e piccini, per avvicinarsi alle proprie radici, a quel mondo per noi nuovo ma che in raltà ha permesso di costruire le basi del presente in cui viviamo.

Come arrivare a Cjase Cocel

Il modo più comodo per raggiungere Cjase Cocel è in auto.
Il museo si trova in Via Lisignana 22, a Fagagna, poco lontano dalla piazza principale del paese.
A disposizione dei visitatori, un comodo spiazzo esterno utile al parcheggio.

Orari e prezzi

Il Museo Cjase Cocel è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 13:00, mentre il sabato e la domenica è disponibile solo su prenotazione.
Il biglietto intero costa 3 euro ma, prenotando in gruppo, lo si può acquistare ridotto a 2,50 euro.
Per qualsiasi altra informazione o per prenotare attività e visite guidate, il numero da contatatre è +39 0432 801887.

Federica, 28 anni, friulana ma vivo a Milano. Laureata in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale. Travel addicted per nascita e travel blogger per passione, sono alla continua ricerca di nuove esperienze ed avventure da condividere.

Leave A Reply

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: